Piano Operativo della Sicurezza

Il Piano Operativo di Sicurezza (POS) è il documento che un Datore di Lavoro deve redigere prima di iniziare le attività operative in un cantiere esterno. Il POS rappresenta il dettaglio della Valutazione dei rischi già prevista dall'art. 4 del Decreto Legislativo 626/94, ora abrogato e sostituito dal Testo unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro approvato con Decreto Legislativo 81/08 e ss. mm. e ii..

Obblighi di Legge

Il Piano Operativo di Sicurezza viene elaborato secondo i criteri stabiliti dall'art. 17, comma 1, lett. a) del Decreto Legislativo 81/08 e ss.mm.ii. con i contenuti previsti dall'Allegato XV, punto 3 dello stesso.

A chi interessa ...

Il servizio è rivolto al Datore di Lavoro delle Imprese che operano nei cantieri edili.

Obiettivi ...

L'obiettivo è proporre un servizio di consulenza e di assistenza qualificate al Datore di Lavoro di imprese che operano nei cantieri edili, per facilitare gli adempimenti agli obblighi legislativi derivanti dal Testo unico sulla salute e sicurezza sul lavoro, in particoilare per la redazione del POS e l'attuazione delle misure mirate a garantire la sicurezza dei lavoratori nello specifico cantiere.

L'analisi tiene conto dell'esposizione tanto diretta quanto indiretta di tutti i lavoratori, siano essi attivi in ciascuna lavorazione o impegnati in attività adiacenti e che quindi possono essere esposti indirettamente ed inavvertitamente al rischio.

Nell'eventualità che non sia possibile evitare e/o prevenire i rischi, è necessario stabilire le procedure necessarie per ridurli ad un livello sufficiente a non compromettere la salute e la sicurezza dei lavoratori esposti.

Nella determinazione di una strategia per ridurre e controllare i rischi, i datori di lavoro sono assistiti nel compito di:

  • strutturare il lavoro in base alle singole maestranze, soprattutto in ragione delle attrezzature e dei metodi di lavoro;
  • dare priorità alle misure di protezione collettiva rispetto alle misure di protezione individuale;
  • pianificare le azioni di prevenzione, mirando a un programma coerente che integri la tecnica, l'organizzazione del lavoro, le condizioni di lavoro, le relazioni sociali e l'influenza dei fattori dell'ambiente di lavoro.


Dopo aver steso il documento è necessario coinvolgere i lavoratori e i loro rappresentanti, informandoli delle misure messe in atto, di come saranno attuate e di chi sarà la persona incaricata della loro attuazione, fornendo loro una formazione e istruzioni adeguate sulle misure e i processi che saranno attuati in cantiere.


Servizio ...

Il servizio viene erogato dai professionisti dello studio con esperienza nei cantieri edili, coadiuvati da tecnici specializzati nella valutazioni del rischio chimico, fisico, vibrazioni, ecc..

A completamento lo Studio offre un servizio di verifica documentale dei Piani Operativi di Sicurezza e della documentazione relativa all'idoneità tecnico-professionale delle Imprese in regime di subappalto, al fine di attestarne la congruenza con il POS delle Imprese Esecutrici  e trasmettere l'intera documentazione al Coordinatore e al Committente.